La batteria della Sizza è completamente ricaricata.

Nuova stagione iniziata per la Amatori Via Verdi e nuova veste grafica per la Sizza che inaugura il suo terzo anno di non attività. L’anno scorso molte cose sono andate storte e anche la Sizza ha subito l’effetto “ultimo posto”. Per capire cosa significhi arrivare ultimi in una serie B vi farò un esempio banale: è come una squadra di terza categoria dilettanti che non può retrocedere perché non ci sono ulteriori serie dopo. Noi siamo nella stessa situazione: più in basso di così non si poteva andare. la risalita è soltanto morale.
Sigla:

Ma andiamo con ordine elencando le novità:

1) La ViaVerdi -ancora in via ufficiosa- lascerà il mai rimpianto Stadio “Dei Pioppi” di Bannia per le partite casalinghe. Quel terreno drena come Giampiero Galeazzi che fa le scale e l’impianto d’illuminazione è del tutto inadeguato. Ci lasceremo dietro pochi ricordi felici ma sempre di ricordi si tratta. Si ritorna a casa in via Verdi a Fiume Veneto. Il nome dell’impianto è Stadio Comunale – Sports Center di Fiume Veneto, ma presto lo battezzeremo adeguatamente.
2) La squadra è in via di definizione. Denis Mior rescinde il contratto con la società per accasarsi agli Euphrate Tigers (Le Tigri dell’Eufrate: squadra irachena di calcio a 5). Il portiere Max Onori appende i guantoni al chiodo per dedicarsi alla sua grande passione: collezionare niente. Giuseppe Cataldi si accasa all’Atletico Conéro, squadra amatoriale della periferia di Ancona. Anche capitan Davide Alba appende le ginocchia al chiodo e accetta un incarico dirigenziale nell’entourage VV. Timothy Geither è stato erroneamente scambiato per l’omonimo ambasciatore U.S.A. ed è detenuto, sempre per errore, ad Aviano (Pn). 
3) Annunciati alcuni colpi per il nuovo campionato che verranno presentati ufficialmente alla stampa stasera mercoledì 3 settembre 2014 al comunale di FV. Ma seccamente smentite da parte del presidente Siddi le dichiarazioni trapelate sugli organi di stampa che riguardavano l’ingaggio di Paul Gascoigne alla VV. << Avevamo un accordo verbale con Paul, ma dopo la sua ricaduta nell’alcoolismo abbiamo, di comune sentire, deciso che la Via Verdi aveva già abbastanza problemi così >>. 

La Sizza in Panca si presenta con un nuovo layout più snello e leggibile. Lo dico per gli oltre 6 lettori che ci seguono assiduamente. Se capisco come funziona questo template troverete anche delle novità con foto, video, musica e quant’altro dal mondo neroverde. Dal menù di destra (cliccate sui tre segmenti in altro dalla homepage) si apriranno una serie di link tra i quali spicca, novità, il calendario. Il calendario indicherà i prossimi 2\3 impegni della VV siano essi allenamento o partita, con tanto di indicazione del luogo e dell’ora.
Inoltre ho preso la decisione di rendere la Sizza più interattiva e documentale. Più spazio alle informazioni meno alle ciance, pur mantenendo il tono goliardico di sempre. 

Annunci

Stagione 2013\2014 – la Sizza: Giovanni Di Benedetto*

GdB indica la Via del gol. Sullo sfondo mister Toffolon approva.

GdB indica la Via del gol. Sullo sfondo mister Toffolon approva.

Nome: Giovanni Di Benedetto
Ruolo: quarta punta (giocano in tre)
Nome di battaglia: La Sizza, Philosophy Doctor, Sanbeneditar, Michele.
Prestazioni 2013\2014: “Oggi spero di non giocare… cazzo mi ha messo…noo sono morto” frase ripetuta ogni lunedì. Attaccante ecclettico, centrocampista ecclettico, riserva ecclettica. Autore di scatti improvvisi (sotto evidenti e mai celati usi di sostanze dopanti) che ricordano Nippo Nappi quando giocava a Udine. In campo si distingue per i suoi articoli sulla Sizza e per i capelli somiglianti tra l’altro a quelli di Nino d’angelo in “La Discoteca”. Autore di una Barbugia Urticante da 48 metri dopo sei dribbling trasformata in gol dal portiere del San Lorenzo (a cui è stato assegnato il gol).
Media voto: con tre ragazze 5.5, con due ragazze 7, con una ragazza 8, da solo dà il meglio di sè.

* scritto ed ideato da Denis Mior che si dissocia persino dal suo stesso pensiero. L’autore si è solo permesso di cancellare i nomi delle tre ragazze coinvolte nell’affaire di cui sopra al fine di preservare la loro privacy.

Stagione 2013\2014 – ? : Claudio Testa.

La testa di Testa.

La testa di Testa.

Nome: Claudio Testa.
Ruolo: a noi ci avevano detto fosse portiere, ma forse intendevano pompiere.
Nome di battaglia: Fabio Testi, Carlo Testa, Paolo Testo, Carlo Testa di nuovo.
Prestazioni 2013\2014: le alte sfere stanno ancora pensando a come impiegarlo. Avrei suggerito il ruolo di commercialista della ViaVerdi.
Media voto: ahahahahaha

Stagione 2013\2014 – gli Attaccanti: Antonino Tortora.

Enzo Tortora.

Enzo Tortora.

Nome: Antonino Tortora
Ruolo: entropista.
Nome di battaglia: passala; l’altronino.
Prestazioni 2013\2014: presentato come il van basten del calcio amatori e colui che avrebbe dovuto risolvere il cronico bisogno di gol della ViaVerdi al momento è impegnato in una battaglia contro le sue qualità tecniche. Tuttavia è il capocannoniere con 4 goals.
Media voto: non male se non tira lui le punizioni.

Stagione 2013\2014 – gli Attaccanti: Mauro Bergamasco.

Immagine di repertorio. La numero nove dov'è?

Immagine di repertorio. La numero nove dov’è?

Nome: Mauro Bergamasco.
Ruolo: mascotte.
Nome di battaglia: Grizù.
Prestazioni 2013\2014: Pochi minuti per lui, quest’anno vorrebbe lanciarsi nella carriera di motivatore al posto di Parrucchieri-Pettirossi. E vorrebbe anche votare per Matteo Renzi. E’ anche fornitore ufficiale dei commenti a caldo dagli spogliatoi per ‘La sizza in panca’.
Media voto: non ne ha bisogno, perché lui è Vigo.

Stagione 2013\2014 – gli Attaccanti: Andrea Trevisan.

Potrebbe essere 'ok' come 'ho perso un occhio'.

Potrebbe essere ‘ok’ come ‘ho perso un occhio’.

Nome: Andrea Trevisan
Ruolo: il migliore.
Nome di battaglia: Treviri, Travoni, Tavella.
Prestazioni 2013\2014: Il mantra che ripete incessantemente è: non si può continuare così. Anche se ha più volte tentato di fare autogol, riuscendoci. Si ricorda di lui un bellissimo pallonetto-gol contro la Pesa fortemente voluto. Dice della ViaVerdi: finché la fortuna sarà dalla nostra possiamo battere chiunque.
Media voto: come quella volta che ha fatto autogol.

Stagione 2013\2014 – gli Attaccanti: Igor Gregoris.

Vigo il flagello dei Carpazi.

Vigo il flagello dei Carpazi, con il suo gatto ‘Milizia’.

Nome: Igor Gregoris.
Ruolo: Bomba.
Nome di battaglia: Vigo, perché lui è Vigo.
Prestazioni 2013\2014: Vigo ha più di 700 anni eppure continua a giuocare come un regazzino. A volte più intento a essere crudele e infierire sugli avversari che a offendere i suoi compagni. E’ sadico.
Media voto: altissima perché lui è Vigo.