Annus Horribilis

Termina l’anno orribile della VV. Mai nei vent’anni di storia del club un intero anno solare, 366 giorni perché era pure bisestile, si era chiuso con 0 (zero) sulla casellina delle vittorie. L’anno scorso la retrocessione dalla serie A e, quest’anno, l’ultimo posto in solitaria in serie B. Leggenda metropolitana vuole che, al falò dell’epifania del 2012, a Parrucchieri-Pettirossi sia apparso San Infausto, protettore dei dinoccolati, e abbia vomitato bile dagli occhi.

Estadìstica.

Sette  (7) gol realizzati, tutti da marcatori diversi: Krasilnikov, Mior, Vaccher, Bergamasco, Trevisan, Onori (portiere), Alba; di questi solo tre (Vaccher, Bergamasco e Trevisan) sono giocatori offensivi. La media è di 0,7 gol a partita, il ché significa che non solo abbiamo la stessa media gol di Archimede Morleo, ma che se venite a vederci le vostre chance di gioire per un gol della ViaVerdi sono così basse che vi conviene non venire affatto.

In compenso la difesa ha preso la bellezza di 23 gol in 10 partite. Una media di 2,3 gol ogni match disputato. Il ché significa che eccetto il partido terminato 0-0 con i Fiaschetti, abbiamo sempre preso almeno due gol, sempre. E mai più di tre, che ci consente di ben sperare per il futuro. Siamo senza presente, ma non senza speranza.

Se l’attacco piange, quindi, la difesa non ride. E senza addossare colpe o responsabilità, perché non è il nostro modo di fare, diciamo che il problema sta nel mezzo, ovvero in un centrocampo che non compre e non offende. E se dobbiamo offendere, che si offenda il direttore di gara, almeno.

Fortunatamente non siamo una squadra cattiva, tanto da non aver ricevuto nemmeno una sanzione per accumulo di ammonizioni. Noi l’uomo lo lasciamo andare, mica lo stendiamo.

Siamo a 3 punti dalla penultima Atletico Ellepi che ci ha massacrato 3-0 a domicilio, in un match sfortunato; e a -9 dalla quart’ultima posizione occupata al momento dal Borgo Cappuccini che hanno una gara più di noi.

L’anno nuovo è iniziato con una pesante preparazione atletica e con l’abc del calcio: triangolazioni, gioco sulle fasce e uno-due. La prossima settimana sono previste due amichevoli per rodare i meccanismi e provare nuove soluzioni tattiche. il 28 dovrebbe disputarsi la prima gara di ricupero, ma si attendono evoluzioni dalla federazione.

In allenamento sugli scudi Baz Sforzin, fresco di titolarità e gasato dalla prospettiva di mettere in campo tutto il suo agone, e il sempre affidabile Alessandro Verardo, autore del gol vittoria nella partitella inter nos. L’importante è che mi diverto, almeno in allenamento, poi in partita siamo tutti più tirati. Se giocassimo come in allenamento: quindi senza avversari e a metà campo, saremmo i più forti della lega. E’ che in allenamento siamo più spensierati. Poi quando siamo in tanti e non ci si capisce  più un cazzo, su quel campo di torba che lega i polpacci, è ancora più bello. Il calcio, quello vero, quello che suda dalla testa i primi di gennaio.

Una nota di colore: il profilo di Roberto Andriani (TM) è stato visto almeno da 20.000 ragazze pugliesi e consenzienti che stravedono per l”autopompa’.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...